PARCO ARCHEOLOGICO REGIONALE DELLA CITTÀ  ROMANA DI SUASA

Castelleone Di Suasa (AN)

-
Voti Totali
-
Voti Online
Completa Informazioni
Segnala Duplicato

Scheda completa al 100%

Dettagli Luogo
Comune
Castelleone Di Suasa
Provincia
AN
Regione
Marche
Tipologia
AREA ARCHEOLOGICA

Il sito dell'antica città romana di Suasa, nella valle del Cesano, è oggetto dal 1988 di ricerche archeologiche sistematiche da parte dell'Università di Bologna in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche. L'area archeologica si trova nel territorio del Comune di Castelleone di Suasa ma la sua valorizzazione è frutto anche della collaborazione con i Comuni limitrofi di Corinaldo, San Lorenzo in Campo e Mondavio. I quattro Comuni sono membri del Consorzio Città Romana di Suasa che da molti anni è impegnato nella valorizzazione dei beni culturali del sito e in genere del territorio circostante. Nel giugno del 2000 fu inaugurata e aperta al pubblico l'area archeologica, uno dei principali parchi archeologici della regione Marche, e i Musei di Castelleone e San Lorenzo in Campo. Nel 2011, grazie a un importante finanziamento europeo gestito dalla regione Marche, l'area archeologica è stata sostanzialmente ampliata grazie alla rimozione della strada che la divideva a metà e allo scavo archeologico della sottostante via basolata romana definita Via del Foro. Finalmente la parte della città con le abitazioni (Domus dei Coiedii e Casa del Primo stile) e gli edifici per spettacolo (Teatro e Anfiteatro), fu nuovamente congiunta alla grande piazza del Foro posta sull'altro lato dell'antica via romana. Dunque nel decennio che va dal 2000 al 2011 il sito, grazie a un felice esempio di collaborazione tra istituzioni impegnate nel governo, nella tutela e nella valorizzazione del territorio, è giunto a traguardi significativi sia sul piano delle scoperte archeologiche sia su quello dello sviluppo della cultura del territorio e della sua valorizzazione anche a fini turistici. Questo importante processo di crescita di quello che sembrava destinato a divenire uno dei più significativi siti archeologici delle Marche è stato drasticamente interrotto a causa dei danni verificatisi nell'inverno del 2012, l'anno della grande nevicata (tale da determinare lo stato di calamità nazionale). In quell'occasione avvenne il collasso della tettoia che copriva la Casa del primo stile, preziosa dimora di età repubblicana giunta fortunosamente sino a noi con molte pareti ancora dipinte secondo la moda del primo stile pompeiano. Contemporaneamente si sono posti alcuni gravi problemi che hanno compromesso anche l'accessibilità della attigua Domus dei Coiedii, grande dimora signorile di età imperiale caratterizzata da notevoli pavimenti musivi e in tarsie marmoree. Più recentemente, le tremende piogge che hanno causato drammatiche conseguenze nella stessa Senigallia, hanno avuto pessime conseguenze anche a Suasa: una grande massa di acqua e fango si è riversata dalla collina sui mosaici e sulle strutture antiche compromettendone la fruizione e in parte la stessa conservazione. La grande mobilitazione registrata al censimento ha permesso al Parco di accedere al Bando 2015, indetto dal FAI, e di beneficiare di un contributo diretto.

Continua a leggere
Altri Luoghi del Cuore Vicini
Vedi tutti i luoghi in provincia di ANCONA
News del Luogo

Conclusi i restauri al Parco Archeologico di Suasa

27.06.2017Leggi tutto
-
Voti Totali
-
Voti Online
Completa Informazioni
Segnala Duplicato

Scheda completa al 100%

Dettagli Luogo
Comune
Castelleone Di Suasa
Provincia
AN
Regione
Marche
Tipologia
AREA ARCHEOLOGICA