BASTIONE DEGLI INFETTI

Catania (CT)

-
Voti
Aggiungilo alla tua
mappa delle Emozioni

Scheda completa
al 100%

Dettagli Luogo
Comune
Catania
Provincia
CT
Regione
Sicilia
Tipologia
AREA ARCHEOLOGICA

I bastioni di Catania sono delle fortificazioni cinquecentesche distribuite lungo le mura di Carlo V. Fu infatti per volere di Carlo V di Spagna, e su progetto dell'architetto Antonio Ferramolino, noto anche come Sferrandino da Bergamo, che vennero edificate sette porte e undici bastioni, tutti in pietra lavica. Per la realizzazione di essa, gli spagnoli si avvalsero del lauto contributo economico elargito dai cittadini. Le mura e, conseguentemente, bastioni e porte, in seguito alle devastazioni di fine Seicento (colata lavica nel 1669 e terremoto nel 1693), furono quasi interamente distrutte. Si dice che il Bastione degli Infermi fermò la colata lavica del 1669, facendola defluire invece verso la zona periferica e il Castello Ursino. Nei piani urbanistici successivi, la cinquecentesca cinta muraria verrà inglobata dalle nuove costruzioni. Per lungo tempo un piccolo lazzaretto sorgeva all'interno del bastione, probabilmente estensione di quel piccolo ospedale sorto in questi paraggi oltre due secoli prima (nella Torre del Vescovo). Per metà ancora in ottimo stato conservativo, l'altra metà è occlusa dai palazzi. Il Bastione degli Infetti fu ritenuto per secoli la sede del famoso Tempio di Cerere, edificio di culto molto rinomato in Sicilia, sede di pellegrinaggi e menzionato nelle Verrine di Cicerone.

Continua a leggere
Altri Luoghi del Cuore Vicini
-
Voti
Aggiungilo alla tua
mappa delle Emozioni

Scheda completa
al 100%

Dettagli Luogo
Comune
Catania
Provincia
CT
Regione
Sicilia
Tipologia
AREA ARCHEOLOGICA