LA TONNARA DEL SECCO

SAN VITO LO CAPO (TP)

-
Voti Totali
-
Voti Online
Completa Informazioni
Segnala Duplicato

Scheda completa al 100%

Dettagli Luogo
Comune
SAN VITO LO CAPO
Provincia
TP
Regione
Sicilia
Tipologia
ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE

La Tonnara di San Vito lo Capo, anche nota come Tonnara del Secco perché in prossimità di una zona marina dal fondale basso, entrò in funzione nel 1412 in seguito all’autorizzazione alla pesca del tonno da parte di Ferdinando di Borbone. Nel 1872 fu acquistata dal Cav. Vito Foderà, già proprietario della Tonnara Magazzinazzi di Castellamare. Nello stesso anno iniziò la costruzione dello stabilimento per la lavorazione dei tonni e il complesso venne ingrandito, consentendo anche l’incremento della produzione. La Tonnara si configura come un complesso di bassi edifici in pietra, che si estende in lunghezza in prossimità della spiaggia. Dopo la morte di Foderà la Tonnara visse un periodo di declino, passò in mano ad alcuni affittuari e venne definitivamente acquistata dai fratelli Plaja nel 1929. I Plaja furono costretti a chiudere nel 1965 in seguito ad un calo nella produzione e vendettero la proprietà all’azienda turistica Valtur. Oggi la Tonnara, bene vincolato per la sua notevole valenza, è abbandonata, non visitabile e pericolante. In seguito al fallimento della Valtur, la Tonnara è ora in vendita e in attesa di una nuova destinazione d’uso. La cittadinanza di San Vito Lo Capo e non solo, dal momento che il bene è noto a livello nazionale per essere stato set di serie tv come il Commissario Montalbano e Cefalonia, è molto affezionata a questo pezzo di storia locale e vorrebbe vederla recuperata e valorizzata, destinandola ad attività culturali.

Continua a leggere
Altri Luoghi del Cuore Vicini
Vedi tutti i luoghi in provincia di TRAPANI
-
Voti Totali
-
Voti Online
Completa Informazioni
Segnala Duplicato

Scheda completa al 100%

Dettagli Luogo
Comune
SAN VITO LO CAPO
Provincia
TP
Regione
Sicilia
Tipologia
ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE