A tu per tu con i comitati: Villa Angerer - Ex Sanaclero

08.01.2016

Villa Angerer - Ex Sanaclero, ad Arco in provincia di Trento, con il suo grande parco di circa 30.000 metri quadrati, è stata il luogo del cuore più votato in Trentino Alto Adige all'ultima edizione del censimento. Scopriamo è stato raggiunto questo risultato dalle parole di un rappresentate del comitato impegnato nella raccolta firme!


Perché consideri Villa Angerer - Ex Sanaclero il tuo luogo del cuore?

Perchè un immobile come Villa Angerer, ricco di storia, di memorie e attorniato da un parco meraviglioso, è lasciato da troppo tempo in balia di se stesso. Pare, infatti, che l'ente proprietario (la Provincia di Trento) e altri enti che se ne dovrebbero occupare, non abbiano nessuna intenzione di riportarlo a una “vita dignitosa”.

Come sei riuscito a sensibilizzare i tuoi concittadini e creare un comitato per la raccolta dei voti?

Il comitato si era già formato per altri grossi problemi ambientali della nostra zona. Molti cittadini di Arco e dell'Alto Garda conoscono la vicenda del Sanaclero; è bastato dire che le firme sarebbero state inviate al FAI per avere la loro fiducia.

Cos'ha significato raggiungere 3.082 voti e rendere Villa Angerer - Ex Sanaclero il luogo più votato in Trentino Alto Adige?

Personalmente è stata anche per me una sorpresa. Non solo gli ambientalisti hanno a cuore il destino di questo immobile, ma anche molti cittadini che ci hanno dato fiducia vedendo il nostro impegno per la tutela del paesaggio.

C'è un consiglio che vorresti dare a chi ancora non si è attivato per il proprio luogo del cuore?

Non so se servano dei consigli per evitare che le nostre bellezze e la nostra storia vengano gettate alle ortiche. Dipende in parte anche dalla sensibilità di ognuno di noi che dovrebbe essere recuperata allargando i propri orizzonti e non pensando solo al pane quotidiano.

Il FAI ogni giorno, attraverso il censimento I Luoghi del Cuore e non solo, porta avanti la sua missione di sensibilizzazione, tutela e valorizzazione del patrimonio italiano: un impegno quotidiano reso possibile da quanti ci sostengono ogni giorno attraverso gesti semplici ma concreti che possono fare la differenza, così come accade con le segnalazioni dei luoghi del cuore. Fai un appello anche tu perché il paesaggio, l'arte e la natura siano per sempre e per tutti.

Penso che il paesaggio, l'arte, la storia, l'ambiente siano dei beni comuni che dovremmo tutelare e tramandare senza danni anche alle future generazioni, pertanto ben vengano le iniziative del FAI e di tutte le associazioni e i comitati volti a proteggere il territorio.


Leggi anche le esperienze di:

>>Villa di Cicerone - Formia (LT)
>>Forte San Felice - Chioggia (VE)
>>Il Sistema degli Orti Saraceni - Tricarico (MT)
>>Il Monastero degli Zoccolanti - Corridonia (MC)
>>Spiaggia e Colonia Felina di Su Pallosu - San Vero Milis (OR)
>>Le Saline e la Laguna Lo Stagnone (TP)
>>Convento dei Frati Cappuccini - Monterosso al Mare (SP)
>>Castelfiorentino - Torremaggiore (FG)
>>Villa Cernazai Pontoni - Premariacco (UD)
>>Abbazia di Corazzo - Catanzaro
>>Certosa di Calci - Pisa
>>Villa Alari - Cernusco sul Naviglio (MI)
>> Piandarca della Predica agli uccelli (PG)