Al via la prima fase dei lavori di restauro dell’Oratorio

10.11.2014

E’ stato illustrato sabato 8 novembre l’intervento di realizzazione delle prime urgenti opere di risanamento dell’Oratorio della Madonna del Sasso sostenuto grazie al contributo I Luoghi del Cuore: una risposta concreta a quanti hanno sostenuto con impegno e passione un luogo simbolo di Orasso e della Valle Cannobina, in provincia del Verbano Cusio Ossola.

L’Oratorio, il più antico del territorio (risale al XIV – XVI secolo), simbolo dei valori della cultura alpina locale e custode di importanti testimonianze storico-artistiche dal Trecento all’Ottocento, è stato segnalato da quasi 6.000 persone in occasione della VI edizione del Censimento dei luoghi italiani da non dimenticare, grazie all’azione congiunta del Comune di Cursolo Orasso e della Delegazione FAI del Verbano Cusio Ossola. Un grande sostegno popolare che ha permesso al bene di accedere alle Linee Guida per la definizione degli interventi, lanciate in collaborazione con il MiBACT per permettere a tutti i luoghi segnalati nel 2012 con almeno 1.000 voti di candidarsi per ricevere un intervento diretto da parte del FAI sulla base di una specifica richiesta di intervento.

L’Oratorio della Madonna del Sasso ha, così, ricevuto un contributo di 30.000 euro, oltre ad altri 3.000 euro offerti da alcuni cittadini benefattori e dal Comune, che servirà per un primo intervento di restauro e recupero conservativo. Si inizierà con opere di risanamento per eliminare problemi di infiltrazione e si proseguirà con la riqualificazione della pavimentazione e il risanamento degli intonaci esterni: un primo intervento significativo e simbolico auspicando un recupero complessivo del bene.