Alla Certosa di Calci il festival del territorio

08.07.2015

“Il 2014 e il 2015 sono stati senza dubbio gli anni della scoperta (e forse della riscoperta per qualcuno) della Certosa di Calci. Il secondo posto nel censimento FAI I Luoghi del Cuore decretato nel febbraio scorso grazie al voto di ben 92.259 italiani è un segnale di attenzione verso il 'nostro gioiello'”. Queste le parole di Massimiliano Ghimenti, Sindaco di Calci (Pisa), in occasione della conferenza stampa del 1 luglio scorso che annunciava l’avvio della XV edizione del Certosa Festival (3 – 25 luglio).

Un riconoscimento al Censimento, come strumento al servizio del cittadino per attivarsi e sensibilizzare il territorio a favore di luoghi cari alla comunità, particolarmente importante perché emerge nell’ambito di una manifestazione prestigiosa organizzata grazie alla sinergia tra realtà locali, come il Comune di Calci, Multimedia produzioni, la Soprintendenza di Pisa e Livorno, la Direzione del Museo Nazionale della Certosa Monumentale e il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa.

“Questo festival – ha dichiarato l’Assessore alla cultura del Comune di Calci Annachiara Galotta – è e può diventare sempre di più uno strumento di promozione turistica per Calci e per l’intera area pisana”, perché ogni sinergia attivata e attivabile, come ha sottolineato la direttrice della Certosa di Calci Severina Russo e il direttore del Museo di Storia Naturale di Calci Roberto Barbuti, ha un positivo effetto moltiplicatore sull’interesse del pubblico. Una visione che rispetta in pieno lo spirito del Censimento volto a favorire l’aggregazione e la collaborazione fra comunità e istituzioni al fine di proteggere a valorizzare il patrimonio d’arte e natura italiano.