I Luoghi del Cuore ad Expo

10.06.2015

Risaie, lagune, fattorie, vigneti: sono tanti i luoghi legati alla produzione alimentare segnalati alla VII edizione del Censimento nella sezione speciale Expo – Nutrire il Pianeta. Di questi sei splendidi paesaggi saranno raccontati ad Expo Milano 2015 tra giugno e ottobre attraverso un ciclo di appuntamenti serali dedicati a I Luoghi del Cuore presso il Padiglione di Intesa Sanpaolo (piano terra), partner dell’iniziativa del FAI.

Video inediti e le testimonianze di chi vive questi luoghi in prima persona permetteranno di conoscere meglio queste sei perle del nostro Paese, diverse per tipologia o area geografica ma accomunate da uno stretto, indissolubile, legame con il proprio territorio e la sua vocazione agricola. Saranno, infatti, presentate le produzioni tipiche di ciascun luogo e raccontati gli usi e costumi secolari, le tradizioni e le pratiche che custodiscono la storia di una comunità e che rappresentano quel connubio perfetto tra uomo e natura in linea con i temi di Expo.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e si svolgono alle 19.30, un motivo in più per approfondire la visita all’esposizione universale dedicata all’alimentazione sostenibile con il biglietto serale di ingresso a 5 euro.

Calendario incontri

Martedì 16 giugno

Risaie di Lucedio
Trino (Vercelli)

Trino sorge a 15 km a sud-ovest di Vercelli, poco discosto dalla riva del Po e ai piedi delle colline del Monferrato. E' un territorio strettamente legato alla coltivazione del riso, fondamentale nell'economia di tutta la regione, che ospita l'Abbazia di Santa Maria di Lucedio fondata nel 1123 dai monaci cistercensi.

Martedì 7 luglio

Fattoria granducale della Fila
Montepulciano (Siena)

Costruzione settecentesca al centro di una delle più grandi e meglio conservate fattorie granducali ricavate dalla bonifica della Val di Chiana. La torre, al centro della tenuta, è un osservatorio che veniva utilizzato per controllare l'andamento delle colmate con cui veniva bonificata la valle.

Venerdì 28 agosto

Fontana di Civitanova
Lanciano (Chieti)

Posta appena fuori dal centro storico vicino a una delle nove porte della città, la fontana, scenografica e monumentale, è stata per secoli il principale approvigionamento idrico dei quartieri storici, tra cui quello di Civitanova, nonché il luogo in cui le donne lancianesi si recavano per lavare i panni.

Sabato 10 ottobre

Borgo e Vigneti di Rolle
Cison di Valmarino (Treviso)

Il borgo, posto sui colli delle Prealpi trevigiane attraversati dalla Strada del Prosecco che collega Conegliano e Valdobbiadene, affascina i visitatori per la presenza dei vigneti terrazzati realizzati seguendo le linee di crinale creando, così, un paesaggio di eccezionale valore e perfetta integrazione tra uomo e natura.

Mercoledì 14 ottobre

Laguna dello Stagnone e Saline
Marsala (Trapani)

A pochissimi km dal centro storico di Marsala ci si imbatte in questa riserva naturale e laguna più grande di tutta la Sicilia tra mare, isolette verdi, canneti, mulini a vento e bianche dune di sale. Le saline, caratteristica della riserva e create probabilmente già in epoca fenicia, sono ancora attive.

Giovedì 22 ottobre

Fiumara grecanica del bergamotto
Bova Marina (Reggio Calabria)

L'area Grecanica si estende su una superficie di circa 460 km dal basso Jonio reggino fino all'Aspromonte e custodisce una serie di eccellenze tra cui un insediamento ebraico, un'ampia struttura romana, una chiesetta bizantina e vaste piantagioni di bergamotto, coltivazione presente nella regione sin dalla fine del Medioevo.