I Luoghi del Cuore scrivono ai Sindaci

02.05.2017

Il risultato straordinario ottenuto dall’8ª edizione de I Luoghi del Cuore testimonia l’affetto profondo dei cittadini per il nostro patrimonio d'arte e natura. Leggi la lettera di Andrea Carandini, Presidente del FAI, ai Sindaci dei Comuni in cui si trovano i luoghi votati al censimento 2016 perché l'appello per un'Italia migliore e più tutelata non resti inascoltato.

Un milione 573 mila voti e oltre 33.000 luoghi segnalati in 6.003 Comuni su un totale di 8.003 in tutta Italia: questo il risultato ottenuto dall’8ª edizione de I Luoghi del Cuore, il censimento promosso biennalmente dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Un traguardo che testimonia l'enorme affetto dei cittadini per il nostro patrimonio d'arte e natura, di cui il FAI, tramite il censimento, si fa portavoce affinché questa grande mobilitazione popolare non resti vana.  

Con questo obiettivo è stata inviata a tutti i Sindaci dei Comuni in cui si trovano i luoghi segnalati, indipendentemente dal numero di voti, la lettera di Andrea Carandini, Presidente del FAI, con l'invito ad ascoltare l'appello dei cittadini a tutelare ciò che rappresenta il proprio passato, il proprio presente e il proprio futuro, auspicando un utilizzo sempre più capillare de I Luoghi del Cuore quale strumento per conoscere meglio le istanze di chi abita i territori e agire di conseguenza.

Grazie al progetto I Luoghi del Cuore e alla partnership con Intesa Sanpaolo, dal 2003 a oggi, il FAI è intervenuto a favore di 68 Beni in 15 regioni, spesso con il concorso degli Enti pubblici, suscitando esemplari circuiti virtuosi. Tante e diverse le tipologie di intervento: dal sostegno alla tradizione delle mongolfiere di carta, patrimonio immateriale del Borgo di Bellissimi (IM), al restauro di un bene archeologico di straordinario valore, riconosciuto dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, come la Tomba degli Scudi a Tarquinia (VT), dalla riqualificazione di un terrazzo roccioso a picco sulla Scala dei Turchi a Realmonte (AG) al recupero della Scuola Elementare Aristide Gabelli di Belluno, di grande valore sociale per tutti i bellunesi. Luoghi celebri o meno noti, ma sempre di valore identitario, che il censimento I Luoghi del Cuore invita a far scoprire o riscoprire sollecitando le istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le risorse necessarie per la loro tutela e la valorizzazione.

Scarica il modello di lettera inviata ai Sindaci dei luoghi votati al Censimento 2016!