Incontro pubblico per il Giardino di Piazza Vittorio

15.04.2015

Si svolge oggi, mercoledì 15 aprile, dalle 16 alle 19 presso la Casa dell’Architettura di Roma (Piazza Manfredo Fanti 47), l’assemblea pubblica per la presentazione alla cittadinanza del progetto di riqualificazione del Giardino di Piazza Vittorio, luogo del cuore di tanti cittadini. Per l’occasione saranno presenti Sabrina Alfonsi, Presidente Municipio Roma I, Estella Marino, Assessore Ambiente Roma Capitale, Federica Armiraglio, Responsabile FAI del progetto I Luoghi del Cuore, un rappresentante del Comitato Piazza Vittorio Partecipata, Valentina Cocco, Dipartimento SIMU, Fabio Maialetti, Dipartimento Ambiente, Aurelio Valentini, Progettista incaricato dall’associazione Cittadinanza Attiva Lazio Onlus, Maurizio Pucci, Assessore LL. PP. Roma Capitale, ed Emma Amiconi, dell’associazione Cittadinanza Attive, che modererà l’incontro.

Segnalata al Censimento 2012 Piazza Vittorio, inaugurata nel 1888 nel cuore del rione Esquilino, è la più grande piazza di Roma, con il suo grande parco centrale che di fatto la rende una piazza - giardino. Un luogo complesso e raffinato, purtroppo degradatosi nel tempo e compromesso da un invasivo intervento condotto negli anni Novanta. Il Giardino di Piazza Vittorio è stato selezionato alle Linee Guida nel 2013 tra i luoghi beneficiari di un intervento diretto da parte del FAI. Con il contributo I Luoghi del Cuore di 15.000 euro, FAI e Intesa Sanpaolo sostengono l’innovativo progetto di riqualificazione del bene secondo un modello partecipato avviato nella primavera 2014 dai comitati Piazza Vittorio Partecipatae Cittadinanzaattiva (che avevano raccolto le segnalazioni a favore del Giardino in occasione del Censimento) e dal Comune di Roma.

L’intervento ha l’obiettivo di riqualificare il bene attraverso la redazione di un piano di gestione partecipata in grado di salvaguardare la storia del luogo e la sua funzione per una migliore fruizione pubblica, ludica e informativa. Si tratta, infatti, di un polmone verde situato in un quartiere molto popolato e rappresenta un luogo di incontro e scambio multiculturale grazie alle numerose attività proposte dalle associazioni presenti sul territorio. Un esempio concreto di cittadinanza attiva e partecipata che vede nel Giardino l’inizio di una riqualificazione vera degli spazi pubblici del rione.