Insieme per un obiettivo comune: Villa Alari

17.07.2015

Con i suoi delicati stucchi, pregevoli ferri battuti e affreschi raffiguranti scene allegoriche ed episodi della mitologia antica, Villa Alari Visconti è stata finalmente ammirata da un ospite d’eccezione.

L’8 luglio scorso Antonella Ranaldi, soprintendente per le Belle Arti e il Paesaggio di Milano, ha infatti visitato la dimora settecentesca guidata da Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco sul Naviglio, e da Stefano Barlassina, Capo Gruppo FAI Martesana e coordinatore del comitato che è riuscito a raccogliere oltre 28mila voti all’ultima edizione del censimento facendogli così raggiungere il nono posto nella classifica dei luoghi più amati.

“Il soprintendente – ha spiegato Stefano Barlassina – ha potuto apprezzare il valore storico, artistico e architettonico di Villa Alari con una particolare sensibilità che le è propria vista la sua precedente esperienze delle “Ville del Brenta”. La dottoressa ha ribadito l’importanza di mettere in rete il patrimonio della Martesana delle “Ville di Delizia”, strada che noi stiamo faticosamente percorrendo già da tempo”. Un impegno per la rinascita di questo luogo del cuore, frutto dell’azione che il FAI e il Comune di Cernusco sul Naviglio stanno portando avanti per restituire al territorio questo importante tesoro artistico, che si rinsalda, quindi, con la visita della soprintendente e che rafforza la speranza di poter rivedere presto aperto al pubblico questo luogo del cuore.