La Cittadella di Alessandria tra i 7 monumenti europei da salvare

05.05.2014

I 53.953 cittadini che alla VI edizione de I Luoghi del Cuore hanno segnalato la Cittadella di Alessandria hanno di che essere orgogliosi. Il luogo più votato nel 2012 è stato, infatti, scelto da Europa Nostra e dalla European Investment Bank tra i 7 monumenti europei per il programma di tutela di siti storici “7 Most Endangered”.

La selezione

I siti vincitori, annunciati domenica 4 maggio durante il Congresso di Europa Nostra a Vienna, sono stati selezionati tra 11 candidature presentate da associazioni ed enti di tutta Europa, tra cui il FAI. Una commissione di esperti in storia, archeologia, architettura, conservazione dei beni culturali e finanza, ha considerato i monumenti in pericolo in base al loro valore storico-culturale, al coinvolgimento delle comunità locali e di enti pubblici e privati nella loro conservazione, e al potenziale che ognuno di essi avrebbe in termini di sviluppo socio-economico. La Cittadella di Alessandria è stata così selezionata tra i sette siti vincitori: per ciascuno di essi sarà presentato uno specifico progetto di tutela e saranno proposti piani preliminari di recupero da un team di professionisti nell’ambito del patrimonio culturale e dei restauri e di esperti di finanza della European Investment Bank, socio fondatore di questo programma.

Un futuro per la Cittadella di Alessandria

Grande è la soddisfazione del FAI e di Intesa Sanpaolo per questo traguardo raggiunto grazie alla grande partecipazione dei cittadini al Censimento che nel 2012 ha raccolto oltre un milione di voti. Una partecipazione popolare che ha permesso di accendere i riflettori sulla Cittadella di Alessandria, fra le più importanti fortificazioni settecentesche in Europa che in passato ha ospitato personaggi storici come Garibaldi e l’Imperatore d’Austria Giuseppe II ma che oggi necessita di urgenti interventi di manutenzione e di una destinazione d’uso coerente con il suo valore ed economicamente sostenibile nel tempo. A questo proposito fino a metà settembre è possibile partecipare al bando del demanio per affidare la Cittadella in concessione a privati: il FAI auspica che questo nuovo e importante segnale di attenzione da parte di un ente internazionale contribuisca a portare la Cittadella all'attenzione di chi voglia presentare progetti che possano restituire vita e futuro a un bene così importante non solo per Alessandria ma per l'Italia e l'Europa stessa.