Murales e Mongolfiere: nel borgo di Bellissimi un nuovo intervento de I Luoghi del Cuore

01.07.2016

In provincia di Imperia c’è un luogo unico in Italia: è il borgo di Bellissimi a Dolcedo dove sopravvive l’antica tradizione delle mongolfiere di carta che, la prima domenica di settembre in occasione della festa della Madonna della Misericordia vengono fatte volare in aria in una suggestiva cerimonia. Mongolfiere che sono diventate anche il motivo decorativo principale dei murales che ornano i muri delle case nel paese che si è guadagnato l’appellativo di U paise di balui.

Nel 2014 il borgo è stato segnalato con 2.840 voti nella settima edizione de “I Luoghi del Cuore”: un risultato importante, reso possibile grazie all’impegno dell’Associazione Amici di Bellissimi, che ha permesso a questo luogo, particolarmente caro ai propri cittadini, di accedere alle Linee Guida per la Definizione degli Interventi 2015, lanciate dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con il MiBACT. Il Comune di Dolcedo ha quindi potuto beneficiare del contributo di 2.700 euro assegnato nell’ambito del progetto “I Luoghi del Cuore” che è andato ad aggiungersi alla somma raccolta tramite le attività di crowdfunding intraprese dall’Associazione Amici di Bellissimi e dal gruppo informale Pro Bellissimi.

L’intervento, che si inserisce in un ampio progetto di promozione di Bellissimi e della sua tipica tradizione, prevede l’allestimento di unlaboratorio dedicato alla storia e alla costruzione delle mongolfiere di cartae un percorso espositivo dei murales sul tema delle mongolfiere di carta localizzati su una grande mappa posta su un muro al centro del borgo. A integrare l’opera di valorizzazione del borgo la creazione di un circuito culturale tra Bellissimi a Valloria - il paese delle porte dipinte - attraverso la segnalazione del sentiero che collega i due paesi e attraversa le zone olivate, la macchia mediterranea e l’incantevole area del Santuario dell’Acqua Santa.

 

  Personalmente ho avuto modo di conoscere e apprezzarel’operato del FAI alcuni anni fa in occasione del ripristino del Ponte di San Martino nella vicina Clavi frazione di Imperia – ha dichiarato Giovanni Danio, sindaco di Dolcedo– Invece da sempre conosco l’Associazione “Amici di Bellissimi” e il costante impegno che detto sodalizio pone nella salvaguardia del territorio e delle tradizioni e, in generale, nel miglioramento della vita del borgo. Quando ci venne chiesto di essere soggetto proponente per la categoria “Borghi” dei “Luoghi del cuore 2015”, abbiamo accettato con vivo piacere sicuri che la sinergia tra i due citati soggetti avrebbe portato concreti risultati. Non siamo stati delusi. Grazie al FAI e all’Associazione Amici di Bellissimi per il loro propositivo entusiasmo e per la serietà e competenza.

 

Ancora una volta, qui in Liguria, il FAI è accanto ai cittadini per dare valore a un luogo del cuore – così Roberta Cento Croce, Presidente Regionale FAI Liguria, commenta l’avvio dell’intervento - Dunque a Bellissimi un intero villaggio si illuminerà con il FAI, sviluppando e divulgando l’antica e poetica tradizione delle mongolfiere di carta, per la quale il borgo è rinomato. Ma quello che conta è che un volo di mongolfiere unirà idealmente una intera valle, fatta di panorami armoniosi tra mare e ulivi, di ricca macchia mediterranea, di villaggi incantati concatenati tra le colline. Per il FAI promuovere i valori tradizionali di Bellissimi significa esaltare un intero territorio e la ricchezza dei suoi retaggi.