Rinasce il luogo del cuore di Imperia

17.03.2014

Una bella notizia per iniziare l'anno all'insegna della cultura. Lo scorso 28 dicembre si è svolta a Imperia la cerimonia di inaugurazione, dopo i lavori di restauro, della Loggia dipinta e del ninfeo di Palazzo Guarnieri, bene segnalato nel 2010 alla V edizione de I Luoghi del Cuore, il Censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. All'evento erano presenti il Presidente della Provincia di Imperia Luigi Sappa, il Vice Presidente Mariano Porro, il Sindaco di Imperia Carlo Capacci, la Capo Delegazione FAI di Imperia Roberta Cento Croce, il Gestore Small Business della filiale Intesa Sanpaolo di Andora Angelo Giribaldi e il Presidente Rotary Club Imperia Giovanni Amadeo.

Abitato per circa tre secoli dai Guarnieri, illustre famiglia di commercianti e banchieri, il Palazzo versava da tempo in stato di degrado ma l'importante risultato ottenuto nel Censimento (4.301 segnalazioni, secondo classificato tra i beni votati in Liguria) ha permesso di accendere i riflettori su questo luogo così caro ai cittadini. Così, grazie all'impegno e al sostegno della Provincia di Imperia, proprietaria dell'immobile, e di Fondazione Carige è stato possibile realizzare il restauro del loggiato inferiore, corrispondente al piano nobile del Palazzo, attraverso il recupero dei suoi meravigliosi dipinti del XVII secolo. Il contributo messo a disposizione dal FAI e da Intesa Sanpaolo ha, invece, permesso la sistemazione del settecentesco ninfeo, elemento peculiare del loggiato aggiunto successivamente con l'intento di accentuare ulteriormente il carattere di giardino che caratterizza i palazzi e le ville genovesi di quel tempo.

I lavori sono iniziati a ottobre 2011: inizialmente si è proceduto con l'impermeabilizzazione del piano di calpestio superiore e la pulitura delle sostanze depositate o soprammesse sui dipinti, successivamente è stato installato il nuovo impianto di illuminazione e sono stati recuperati gli infissi settecenteschi. Il ninfeo è stato invece restaurato durante l'estate del 2013: le operazioni più lunghe sono state quelle di pulitura dalle sostante soprammesse e dallo sporco consolidato. Le reintegrazioni sono state minime, perché purtroppo le lacune erano notevoli, il restauro è stato quindi mirato a conservare e ridare leggibilità a quanto rimasto.

Ancora una volta grazie al Censimento è stato possibile attivare tutte le forze presenti sul territorio, restituire ai cittadini di Imperia il luogo del cuore della comunità e ridare, così, un futuro al nostro passato. Quest'anno si svolgerà la VII edizione de I Luoghi del Cuore, resta aggiornato sulle novità dell'iniziativa!

Scopri tutti i luoghi salvati dal Censimento!