Un concerto per un luogo del cuore

04.07.2014

Sabato 12 luglio alle 10.30 le musiche di Bela Bartok e Franz Schubert, in compagnia del quartetto d’archi Lyskamm, invaderanno l’Alpe Cortlys a Gressoney-La-Trinité per incantare quanti hanno a cuore la bellezza naturale e la salvaguardia dell’Alpe, tra i pochi esempi di anfiteatro morenico all’interno dell’arco alpino occidentale, oggi minacciato dalla costruzione di una pista di cantiere di una centrale idroelettrica.

Bene di estremo pregio paesaggistico, naturale, geologico e storico, l’Alpe di Cortlys è stata segnalata al Censimento promosso dal FAI e da Intesa Sanpaolo nel 2010 e nel 2012, anno in cui è stata anche selezionata come destinataria di un intervento della Fondazione volto alla valorizzazione naturalistica del sito e all’introduzione di strumenti per la sua tutela, sulla base delle Linee Guida per la definizione degli interventi a favore dei luoghi segnalati al Censimento 2012, lanciate in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. A seguito del ricorso al TAR della Valle d’Aosta presentato da Legambiente, con il quale si è chiesto l’annullamento dell’autorizzazione rilasciata dalla Regione per la realizzazione della centrale idroelettrica sul fiume Lys, il FAI ha scritto formalmente all’assessore alle Attività produttive, Energia e Politiche del Lavoro, per invitare la Regione a individuare le aree del territorio non idonee a ospitare l’installazione di impianti idroelettrici, così come previsto dalla normativa nazionale sulle fonti di energia rinnovabile.

I Luoghi del Cuore si è dimostrato, ancora una volta, uno strumento al servizio dei cittadini per proteggere quei luoghi che si amano di più e si vorrebbe tutelare per sempre. Anche quest’anno è possibile votare i propri luoghi del cuore partecipando alla VII edizione del Censimento, attiva fino al 30 novembre 2014.

Scopri tutti i dettagli sul Concerto per Cortlys!